Navigation Menu+

ok ci siamo…tutto ebbe inizio in una libreria

Posted on Ott 19, 2017 by in Blog | 0 comments

ok ci siamo…tutto ebbe inizio in una libreria

Anno zero, ora zero

ho dovuto pensare molto prima di decidere di costruire un sito web, ma ho anche dovuto pensare, molto, prima di decidere come costruire il sito web, perché la cosa la sapevo già; e non perché non sapessi cosa dire o perché mi mancasse del materiale da pubblicare, anzi quell’idea nata all’interno di una libreria alcuni anni fa e trasformatasi poi in un vero e proprio progetto editoriale con una nuova vera e propria casa editrice, ha prodotto infiniti argomenti, immagini, testi. Infine, ho dovuto lavorare non poco per dare la migliore veste ad un sito destinato ad un pubblico il più vaso possibile, coniugando semplicità, bellezza ed efficacia. Realizzare un sito web è stata per me una grande novità. Ma come doveva essere? sintetico sulla riga di un pitch-elevator oppure ampio di spazi e pagine multimediali per inserire ogni pur minimo dettaglio? «In medio stat virtus», dicevano i nostri antenati latini e i loro successori; e così ho pensato che il sito doveva essere virtuoso e stare nel mezzo.

Fino a qualche mese fa non avevo alcuna nozione chiara e compiuta di come si potesse realizzare un sito web, e non sapevo neppure come l’avrei realizzato: quale piattaforma, quale struttura, quale menù!!! Come avrei potuto rendere desiderabile, attraente, efficace e bello, si anche bello, un sito per il mio progetto editoriale e per la mia casa editrice?!! Tutti questi pensieri ne hanno ritardato la fine del lavoro e la pubblicazione, nonostante da più parti mi si suggeriva e sollecitava continuamente l’urgenza di avere una visibilità sul web e sul mondo intero. E forse, anzi sicuramente, tutti avevano ragione! Nel frattempo era necessario promuovere il progetto attraverso attività materiali: presentazioni, mostre e altre iniziative per lo più tenute localmente, senza tuttavia trascurare importanti occasioni di promozione sul territorio nazionale italiano.

Il sito web così come l’ho personalmente realizzato non ha la pretesa della perfezione o della immutabilità; aver dato vita ad una nuova espressione multimediale è stato come realizzare lo stesso progetto editoriale ben sapendo che avrei commesso quegli errori che poi, col senno di poi, ti avrebbero fatto meglio comprendere i meccanismi informatici e consolidare l’opera man mano che si compiva. Meccanismi, link, interconnessioni che per me, ingegnere meccanico, non erano per niente scontati, abituato per formazione professionale ad averli sempre ben visibili all’occhio e alla mente per poterli comprendere.

Così il sito web che ne è venuto fuori è creatura della mia formazione meccanica e scientifica, con i suoi limiti ma anche con qualche pregio e appartiene nell’insieme allo stesso progetto editoriale ideato qualche anno fa all’interno di una libreria. Si perché come racconto spesso che: “Un progetto editoriale ricco e complesso è come un puzzle. Richiede tempo e pazienza, impegno e metodo. Occorre preparare prima il contorno, delimitando la superficie dell’immagine. Poi si suddividono i tasselli a seconda delle figure e dei colori e delle forme. Quindi si fa in modo che tutto coincida, tutto si incastri, senza commettere errori. A volte li scopri quando li hai già fatti e bisogna rimediare e correggere. Arrivi alla fine solo se ci credi davvero, perché questo ti permette di superare le inevitabili difficoltà ed i momenti in cui vorresti rimettere tutto nella scatola”.

E allora non perdete altro tempo, se ne avete, e visitate www.menaboart.it troverete le immagini più belle della Basilicata realizzate da Fabrice Moireau, potrete sfogliare il libro area per area e guardare comodamente delle deliziose videoclips.

Vedrete vi piacerà, parola mia!!!

21/10/2017

 

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *