Navigation Menu+




venerdì 16 giugno 2017 – Verona – Sala Africa della Fondazione Nigrizia

STORIE DI LUCANIA

venerdì 16 giugno 2017 – Verona – Sala Africa della Fondazione Nigrizia

Secondo appuntamento per una presentazione sperimentale in contemporanea di due libri a cura della libreria Gulliver Libri per viaggiare di Luigi Licci.

  1. ALBERI E UOMINI, di Andrea Semplici  edito dalla casa editrice Universosud
  2. BASILICATA TERRA ACQUA FUOCO E CUORE D’ARGILLA edito da Menabò – Creazioni d’Art

Viaggio veneto per la Lucania. Viaggio veneto per gli acquerelli di Fabrice Moireau, disegnatore francese, e per gli alberi che camminano dal monte al paese fra le Dolomiti Lucane e il Pollino. Viaggio veneto per la Lucania: chissà quale è l’effetto, dove arrivano le parole, le foto, i disegni? Ieri sera, la piccola sala della Pangea Libreria era piena e incuriosita. Come raccontare la ‘diversità’ della Lucania? Da qualche parte ho scritto: è il ‘Chiapas d’Italia’, il bello e lo strano è che lo penso davvero.

Stasera, alle 20.30, a Verona, la libreria Gulliver Libri per viaggiare, ci aspetta e ci accoglie per far proseguire il suo viaggio alla Lucania.

Strana storia per me, il racconto lucano è alla sala Africa della Fondazione Nigrizia. Quasi trentacinque anni fa, qui, cominciò il mio viaggio africano sulle pagine di Nigrizia, allora raccontavo dell’Eritrea. Un gran bel viaggio, lungo e bello. Un gran bella storia. ‘E nemmeno un rimpianto’. Andrea Semplici

Presenta: Luigi Licci, titolate della libreria Gulliver Libri per viaggiare

Ospiti: Andrea Semplici, autore del libro ALBERI E UOMINI

             Carlo Pastore, ingegnere e direttore editoriale di Menabò – Creazioni d’Arte

Un particolare ringraziamento va alla mia carissima e straordinaria amica fiorentina Vera Verdiani che non solo ha curato magistralmente le traduzioni dei testi lucani di Carl Nora dal francese all’italiano, ma mi ha permesso di conoscere Luigi Licci, persona di grande sensibilità e cultura e a seguire Andrea Semplici giornalista, raffinato scrittore ed esperto di “umanità etnica” e Daniela Scapin, sua compagna inseparabile che ringrazio per la sua ospitalità durante il mio soggiorno veneto. 

Letture: Thea Griminelli